Ely svolge il 108!


Ely è riuscita a trovare il tempo per svolgere uno dei più impegnativi dei nostri esercizi di scrittura: il 108.

Ecco la sua piccola opera:

Complimenti Ely! Mescolare la vita quotidiana e la scrittura credo sia tanto difficile quanto soddisfacente.

Link del testo dell’esercizio 108: esercizio 108

Annunci

Gente che c’è, ma non si vede.


img_0205

Oggi vi porto su Nicola Samana, pianeta di storie a metà tra il fiction e il non-fiction.

Godetevi il sapore della realtà quando si mischia all’estro creativo.

Assaporate il gusto dell’asfalto e sporcatevi le mani.

Nicola Samana, la voce dei senzatetto.

cropped-img_9853

Progetto A4


 Salve scriventi!

Ho una proposta per voi. Non sarà semplice, ma può piacere ad alcuni di voi.

Si chiama “Progetto A4” perché per partecipare serve un foglio A4. Avete presente quei fogli bianchi da stampante? Domanda retorica, s’intende.

Tra voi c’è sicuramente lo studente, quello che si trova lì, in classe con il cervello un po’ addormentato, che sente il professore raccontare ciò che meno gli interessa in assoluto. Ad un tratto si rende conto che nel quaderno d’inglese c’è un foglio bianco, formato A4, sostanzialmente un pezzo di carta rettangolare…

Tra voi c’è di certo l’impiegata, che sta lì alla scrivania, uno schermo la fissa con costanza e senza imbarazzo. Click, click click sulla tastiera. Ancora click click, poi click. Ed ecco che nota proprio alla destra del suo schermo stalker un’enorme pila di fogli da riciclo, formato A4 (ovviamente)…

Tra voi c’è anche l’insegnante, il disoccupato, l’operaio, il dirigente, il bidello, il pittore, il qualunque cosa capiti per me va bene, il nullafacente, la mamma… e di certo un foglio A4 (non so se ve l’ho spiegato cos’è) ce l’avete.

Ora vi spiego cosa dovete fare:

Durante la giornata guardatevi attorno. Ma davvero, con attenzione, osservate i dettagli del tempo che vi scorre accanto. Il tizio che parcheggia male e poi sbuffando prende la valigia e corre via; la barista che sorride all’anziano senza che lui se ne accorga; le persone insomma. La gente che vive con voi la quotidianità. Che sia il collega o il compagno di viaggio verso la meta osservate. Volendo potreste anche appuntare qualcosa sulla vostra “app” delle note, o se siete più vintage/romantici sul vostro taccuino.

Adesso viene la parte attiva:

Prendete un foglio A4, che sia bianco da entrambi i lati o di riciclo non importa, e scrivete una storia ispirata alla vostra quotidianità e ai suoi personaggi.

Dovete scriverla a mano.

Deve stare dentro un solo foglio A4. (Una sola facciata).

Poi avete altre scelte: pubblicarla sul vostro blog, darla a un amico, fotografarla e inserirla nei nostri commenti (forse non si può… in quel caso inviatela a scriverecreativo@gmail.com), lasciarla piegata in un libro della biblioteca…

A noi piacerebbe leggerle. Ci piacerebbe poter vedere la vostra mano che fisicamente estrae la vostra vita di tutti i giorni e la trasforma in parole.

Bene, se l’idea vi piace fatevi sentire. Potete anche usare l’hashtag #progettoA4 se volete.

A presto!