#GiochiDiScrittura/ 216 #Micronarralo e… il ritorno del #Lipoacrostico


Scrivi un microracconto, di massimo 140 caratteri, che tratti del tema di oggi e inserisci: #Micronarralo nel tuo tweet! Aggiungi #scritturebrevi ovviamente!
Tema del #Micronarralo di oggi:

IL PESSIMO FINALE

Importante: creare una storia, non un aforisma.

Scrivi un microracconto di massimo 140 caratteri che tratti del tema di oggi e inserisci: #Micronarralo nel tuo tweet!
Aggiungi #scritturebrevi

#Lipoacrostico/P

CANDIDO

Fai l`acrostico della parola data, ma evita la lettera vietata! (Nel menù trovi le regole.)

Aggiungi #scritturebrevi!

 

 

Annunci

8 pensieri su “#GiochiDiScrittura/ 216 #Micronarralo e… il ritorno del #Lipoacrostico

  1. Grazie per aver notato il mio racconto. Ho dato una lettura a molti degli esercizi proposti nel tuo blog e diversi sono stimolanti, per quanto, forse, non riuscirei a disciplinarmi così tanto da contenermi in pochi caratteri.

    Mi piace

  2. «E vissero tutti felici e contenti…»
    «Pessimo finale» sentenziò la strega di Biancaneve.
    «Concordo con te» convenne la matrigna di Cenerentola.
    «Figuratevi io!» mugugnò il lupo di Cappuccetto Rosso.

    Liked by 1 persona

  3. Neverend era una storia triste e solitaria, un po’ diversa da tutte le altre.
    Passeggiava sola tra sentieri di lettere ed alberi di parole intrecciate. Le mancava un finale. Sentiva che una parte di sè mancava, percepiva un senso di vuoto profondo ed assordante.
    Ogni storia ha il suo finale, ma sembrava che lei non riuscisse proprio a trovarlo.
    Una sera pregò in ginocchio un giovane scrittore che, tra il chiarore di una luce fissata ad uno scrittoio, era intento a scoprire la sua scintilla di vita.
    “Ma come potrei? Per te ho solo un pessimo finale! Non posso rovinarti così!”
    sospirò il giovane.
    Neverend si avvicinò e sussurrò in un filo di vento
    “La vita stessa trova il suo senso nel completare gli opposti…fammi sentire viva”.
    Così lo scrittore prese lento la penna e la adagiò tra le pagine bianche della sua fantasia. Scrisse fino al mattino.
    Lasciò il manoscritto sullo scrittoio ed alzò lo sguardo perdendosi tra le luci dell’alba.
    “Adesso sei completa,vivi”.

    Liked by 1 persona

Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...