#GiochiDiScrittura/ 235 #Micronarralo e #Lipoacrostico


Anche oggi vi proponiamo due temi per i vostri #Micronarralo e #Lipoacrostico! Speriamo vi piacciano!

#MICRONARRALO:

Scrivi un microracconto, di massimo 140 caratteri, che tratti del tema di oggi e inserisci: #Micronarralo nel tuo tweet! Aggiungi #scritturebrevi ovviamente!

Tema del #Micronarralo di oggi:

LA LOGICA DEL PESCE

Importante: creare una storia, non un aforisma.

Scrivi un microracconto di massimo 140 caratteri che tratti del tema di oggi e inserisci: #Micronarralo nel tuo tweet!
Aggiungi #scritturebrevi

#Lipoacrostico/O:

CAMBIARE

Fai l`acrostico della parola data, ma evita la lettera vietata! (Nel menù trovi le regole.)

Aggiungi #scritturebrevi!

 

 

Annunci

4 pensieri su “#GiochiDiScrittura/ 235 #Micronarralo e #Lipoacrostico

  1. Girò attorno all’amo più e più volte: «abbocco o non abbocco?» sembrava chiedersi. «Questo bocconcino è invitante, ma troppo facile, non scappa, non se ne va. E se fosse una trappola? Lascio perdere è meglio. Però com’è lucente e grosso e appetitoso. Va bene abbocco.»
    Fu il suo ultimo pensiero da pesce libero.
    Pochi minuti dopo un nuovo bocconcino invitante e un nuovo pesce indeciso… e poi un altro e un altro ancora. Per quale logica i pesci continuano a fidarsi dei bocconcini invitanti?

    Liked by 1 persona

  2. Non potevo proprio sopportare che marina abboccasse a quella proposta di lavoro tranello, che l’avrebbe portata via da casa per molti mesi. Cosi la presi in disparte, mentre il relatore ancora parlava al gruppo di aspiranti promotori finanziari.”-ascolta marina queste persone non sono quello che dicono, credimi e non ti stanno proponendo il lavoro che vogliono farti credere. La conosco bene questa gente io. Anni fa feci lo stesso sbaglio, mi fidai e sbagliai. Non farlo anche tu. Il lavoro facile non esiste. Vedi io la chiamo la logica del pesce. Infatti ogni qualvolta qualcuno tira un amo con un boccone troppo facile, io giro al largo. ..” mia figlia a volte mi stupisce, credevo che reagisse come il solito e mi mandasse a quel paese, ma questa volta fu diverso. Mi prese la mano e guardandomi negli occhi mi disse :” lo so papi” mi chiamava cosi da quando aveva due anni.. ” anchio ho capito che queste persone sono venditori di fumo. Non preoccuparti non abbocchero. ” Le sorrisi a trenta tre denti e la abracciai. La logica del pesce non sbaglia mai..

    Liked by 1 persona

  3. Da quando non dormiva più aveva deciso di recarsi dal Dott. Bassi, medico psicologo.
    “Ha difficoltà a rilassarsi, ha mai pensato di provare a distendersi un po’ con indovinelli o enigmi?”
    E così si era ritrovato ad accumulare in casa tonnellate di giornali ad argomento enigmistico.
    Riusciva a trascorrere anche pomeriggi interi tra gli indovinelli ed i rebus proposti dai giornali più conosciuti.
    Un giorno lesse “l’enigma del pesce rosso”. Incuriosito si addentrò tra i labirinti del rompicapo scoprendo che proprio Einstein si era cimentato per primo nella risoluzione di questo particolare quesito. Dopo qualche minuto si perse tra inglesi, cani, gatti ed animali vari, non riuscendo a capire a chi appartenesse il pesce rosso.
    Dopo la terza notte insonne prese una solenne decisione… “al diavolo lo psicologo e la logica del pesce rosso”.

    Liked by 1 persona

Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...