#Disestoria – 13


Ecco il tema per la #Disestoria di oggi.

Ogni giorno pubblichiamo un disegno, stilizzato o minimale, e da quel disegno dovete farvi ispirare per una STORIA.

Non mettiamo limiti di nessun tipo. Se volete giocare su Twitter avrete sicuramente da risolvere il problema dei 140 caratteri, ma sappiamo che ne siete più che capaci, qui e su Facebook invece non avete limiti. Potete anche scrivere a mano e fare la foto, insomma come al solito non restate imprigionati nella vostra mente e mettetevi alla prova!

Ecco il disegno:

f0f01a07-291a-4d1b-8ede-726374554350

Buon divertimento!

Annunci

Un pensiero su “#Disestoria – 13

  1. Quando lesse l’argomento, Lucilla sbiancò per lo spavento. “Scrivere un tema usando questa traccia?” pensò, annaspando nel vuoto della mente.
    Incrociò le dita e chiuse gli occhi alla ricerca dell’ispirazione ma li riaprì in fretta. Fabiola l’aveva distolta con quel ‘psiii, psiii’. “Ma che vuole quella rompiscatole?” si disse, voltandosi verso di lei.
    Aveva appena compiuto quel movimento appena percettibile, quando udì la voce di Pinzetta.
    «Signorina Mordace, non si volti e cerchi di non copiare».
    Lucilla lo fulminò con lo sguardo. “Quello scimunito ce l’ha sempre con me” rifletté la ragazza, cercando di concentrarsi sul tema. Era sconsolata dopo mezz’ora non aveva messo giù nemmeno un rigo, né esisteva la speranza di farlo nella prossima mezz’ora. Non aveva mai consegnato in bianco nessun elaborato ma stavolta rischiava grosso. Quel Pinzetta si divertiva un mondo nel assegnare tracce assurde come se loro dovessero partecipare a qualche gara di scrittura creativa.
    “L’ultima volta ci aveva dato un disegno e dovevamo immaginare cosa si celasse sotto!” Lucilla scosse la sua testa riccioluta, perché aveva rimediato un brutto voto. Non sarebbe andata meglio nella giornata odierna. “Stronzo!” imprecò mentalmente al pensiero che il foglio fosse ancora bianco e il tempo scorresse inesorabile.
    Erica, la compagna di banco, aveva riempito quattro facciate, mentre lei nulla. “Ma cosa avrà mai scritto?” si domandò curiosa, visto che continuava ad aggiungere frasi una dopo l’altra. “Potrebbe cedermene qualcuna!” si disse ridendo.
    «Signorina Mordace, che ha da ridere? Scriva e basta».
    Di nuovo Pinzetta la stava redarguendo. Lucilla alzò le spalle come per dire ‘ma chi se ne frega di copiare. Rido per la sisperazione’. Insomma tra lei e il docente continuava la guerra, che era persa in partenza per Lucilla.
    Sbirciò l’ora dallo smartphone. Mancavano pochi minuti alla consegna. Doveva sbrigarsi se non voleva consegnare il foglio intonso. Rilesse di nuovo la traccia e le scappò una parolaccia. “Ma che cavolo di traccia è questa?” borbottò mentalmente, visto che nessuna idea valida veniva in soccorso. Doveva tenere la testa abbassata come se stesse scrivendo per non incorrere nelle ire di Pinzetta. Questa volta, secondo Lucilla, aveva oltrepassato il limite ma a quanto pare l’unica in crisi era proprio lei a non avere uno straccio di pensiero da mettere sulla carta. Tutte le compagne scrivevano come se fossero a cottimo con una furia da lasciare sbalorditi. Lucilla provava invidia nei loro confronti.
    Sulla lavagna luminosa appesa dietro Pinzetta si leggeva il testo della traccia.
    ‘Un pesce nuota nel mare. Immagina a cosa stia pensando’.
    “Ma perché i pesci pensano mentre nuotano?” si domandò Lucilla, che ricordava come l’estate precedente al mare, mentre nuotava, l’unico pensiero era quello di rimanere a galla. “D’accordo che sono nel loro ambiente ma non parlano, non scrivono e nuotano soltanto”.
    «Ragazze» fece sentire la sua voce petulante Pinzetta. «Ancora due minuti, poi consegnate».
    Lucilla ebbe un lampo e prese un pennarello e disegnò questa immagine.

    Sotto scrisse con una matita rossa:
    ‘e il pesce pagliaccio si fa una grande risata alla faccia di tutti noi’.

    Mi piace

Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...