#IncipitProfetico – 16


Ecco l’incipit profetico di oggi!

Come ogni giorno ripassiamo le regole:

Tutti sapete cos’è un incipit: è l’inizio di un racconto, di un romanzo, di una storia. Noi non vi proponiamo semplicemente di scrivere qualcosa partendo soltanto da un incipit, ma di creare qualcosa di profetico.

Ogni giorno pubblichiamo un incipit che spinge verso il futuro. Non si tratta necessariamente di profezie tragiche o di fine del mondo, ma di ispirazioni di ogni tipo.

Il vostro compito sarà quello di continuare la storia!

Buon divertimento!

L’incipit profetico di oggi è:

“Allora ragazzi, finiamo il panino veloci, perché tra cinque minuti si visita il castello…”

 

Annunci

2 pensieri su “#IncipitProfetico – 16

  1. “Allora ragazzi, finiamo il panino veloci, perché tra cinque minuti si visita il castello…”
    Quelle parole gli piovvero addosso come tuono, mentre era assorto a guardarla pranzare. Rideva con la bocca piena ed era bellissima. Aveva cercato per tutta mattina di rimanere almeno un po’ solo con lei, tra giardini e fontane nemmeno notate. Cercava di non inciampare, ma il suo sguardo era solo per lei.
    E quel panino tra le mani ora gli pesava una tonnellata. Non riusciva nemmeno a mordicchiarlo. Le farfalle nello stomaco non ne volevano sapere proprio di un panino al prosciutto. Crudo. Come il sentimento che lo sbranava dentro. “Vorrei stringerla forte, come quando la sera uso il cuscino immaginandomi lei”.
    Ripiegò piano l’alluminio straziato sul panino di sua madre, coprendone le vergone dei propri denti svogliati, e si alzò in piedi.

    Liked by 1 persona

  2. “Allora ragazzi, finiamo il panino veloci, perché tra cinque minuti si visita il castello…” era la voce della prof di lettere, che a malincuore aveva accettato di accompagnarli in gita al castello dei Borgia.
    Qualcosa le aveva suggerito di rinunciare ma non ne ebbe il coraggio. ‘Dovevo accampare una scusa’ si disse, mentre racimolava quella scolaresca indisciplinata e chiassosa. Le due ore di lezione nel liceo Monti erano un supplizio. Usciva stremata e senza voce. Eppure provava un sentimento di … ‘No, né amore o altro’ si disse, osservando Mario, che tentava di arraffare dei chewingum di soppiatto.
    “Mario” intimò Lucia con lo sguardo severo e la fronte corrucciata.
    “Paga” soggiunse a bassa voce.
    Il ragazzo sbuffò, lanciandole un’occhiata malevola. Per un euro deve farmi la ramanzina, pensò mettendo sul bancone la moneta.
    “Andiamo ragazzi” incitò Lucia, che con gli occhi li contava.
    Dovevano essere quattordici ma ne vide solo tredici. ‘Dov’è andato quello sciagurato di Enrico?’ borbottò in silenzio, muovendo la vista in circolarità. Sembrava volatilizzato. Un campanello d’allarme scattò nella sua mente. ‘Cominciamo bene’ rifletté con amarezza. ‘O forse è meglio dire: prosegue male’. Ricordava che alle dieci alla fermata del bus erano iniziati i primi guai. Tutti avevano il biglietto fuorché Roberto e Aldo, che evidentemente volevano fare i portoghesi sulla corriera. Corsa affannosa alla biglietteria e ritorno precipitoso per non perdere il bus.
    Adesso questa nuova grana.
    “Ragazzi” disse per attivare la loro attenzione, “avete visto Enrico?”
    Quel manipolo indisciplinato e rumoroso alzò il brusio della voce ma non si capì nulla.
    “Sarà in bagno” suggerì Stefano.
    “Ma no!” proruppe Giovanni, ridendo. “È scappato con la cameriera!”
    La battuta suscitò l’ilarità generale.
    “Ragazzi, cerchiamo di essere seri” protesto Lucia, che sentiva un sudorino freddo lungo la schiena.
    “Forse Cesare Borgia l’ha preso e lo sta torturando” affermò con decisione Davide.
    Un calpestio di passi frenetici li fece voltare tutti verso l’ingresso.
    Enrico coi capelli bianchi e lo sguardo allucinato urlò, entrando di corsa: “L’ho visto! È stato terribile”.

    Liked by 1 persona

Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...